Escursioni a Barbiano e dintorni

Castel Forte a Ponte Gardena:

Il castello di Forte (Trostburg) a Ponte Gardena è un castello medievale del 12° secolo, che nel 17° secolo è stato ampliato in una fortezza e oggi è uno dei più imponenti castelli della Valle Isarco. Il menestrello Oswald von Wolkenstein è cresciuto tra queste mura storiche. Il Castello Trostburg può essere visitato durante una gita guidata.

Tre Chiese a Barbiano:

Tre Chiese a Barbiano è una destinazione attraente, che può essere raggiunto durante una piacevole passeggiata. Ci sono tre chiese costruite tra il 13° e il 16° secolo in una piccola radura della foresta.

Cascate di Barbiano:

Un incredibile spettacolo naturale è offerto dalle Cascate di Barbiano. Il fiume Ganda su diversi livelli rocciosi scroscia nelle profondità. La cascata più alta ha un altezza di caduta di85 metri. Un sentiero selvaggio e romantico conduce dalla cascata inferiore ai livelli superiori.

Archeoparc a Villandro:

L’Archeoparc a Villandro si trova sul sito di un insediamento preistorico. Qui potrete visitare i resti dell’insediamento del periodo neolitico nonché ampie escavazioni risalenti ai periodi romano e medievale.

Miniera di Villandro:

Nella Museo Minerario Fundres vicino a Villandro furono estratti minerali fin dal Medioevo. Dopo una lunga ristrutturazione le miniere storiche sono state aperte al pubblico e possono essere visitate durante un tour guidato.

Chiesa degli Apostoli:

La chiesa degli Apostoli a Chiusa è un edificio gotico a navata unica, che è stato costruito intorno alla metà del 15° secolo come chiesa parrocchiale. Una caratteristica notevole della chiesa è la struttura del tetto a forma di piramide e il tipico stile gotico delle finestre ad arco.

Monastero di Sabiona a Chiusa:

In alto sopra Chiusa sorge il monastero di Sabiona, che rappresenta uno dei luoghi di pellegrinaggio più importanti dell’Alto Adige. L’antico sito monastico è stato utilizzato circa 300 anni fa da un ordine religioso femminile ed è ancora abitato da monache. A Sabiona si possono visitare tre chiese e una cappella del monastero.

Cappella dei Minatori S. Anna a Villandro:

Una meravigliosa meta escursionistica a Villandro è la Cappella dei Minatori S. Anna – per oltre 150 anni fu il centro religioso dei minatori di Fundres. L’edificio barocco è stato inaugurato nel 1736 ed è situato sul margine del bosco vicino al Museo Minerario .

Chiesa parrocchiale di Santo Stefano e San Lorenzo a Villandro:

La chiesa parrocchiale di Santo Stefano e San Lorenzo sorge nel centro di Villandro e fu inaugurata nel 1521. Con le sue vetrate del 16° secolo, le decorazioni neo- gotiche ed i dipinti ad olio di Franz Sebald Unterberger la chiesa rappresenta un vero gioiello artistico nella Valle Isarco.

Chiesetta dei Morti a Villandro:

Ad un’altitudine di 2186 metri sopra il livello del mare La Chiesetta dei Morti (Totenkirchl) sorge sul Alpe di Villandro. La piccola cappella è raggiungibile su una Via Crucis lunga quattro chilometri con un totale di 14 stazioni.